Castelli da fiaba in Europa: dalla Spagna alla Cornovaglia, ecco i must del 2017
di Francesca Spanò
Immaginarsi principi e principesse tra le stanze di palazzi da fiaba non è un desiderio infantile quando si gira per castelli in Europa. Nel continente ce ne sono moltissimi e prenotando un volo aereo con largo anticipo, non è difficile prevedere dei weekend a tema a metà tra mito e realtà. Eccone una selezione
 
 

Castello di Praga in Repubblica Ceca: sembra un microcosmo a parte, una vera città fortificata. Prazsky hrad è circondato da mura ma ha anche una sua cattedrale, tanti palazzi, stradine e caratteristiche abitazioni. In una fortificazione del IX secolo, i vari regnanti hanno via via dato il loro tocco fino a creare un mix di stili. Si va dal romanico, al gotico, fino al barocco e al rinascimentale.

Castello di Malbork, in Polonia: la sua imponenza incute timore. Fu voluto tanto grande dai Cavalieri dell’Ordine Teutonico. Ancora oggi è il più grande castello gotico europeo. Era un convento che nel Trecento fu riempito di torri, fossati, mura, armeria e un palazzo per i Grandi Maestri. Dopo essere stato distrutto nel corso della Seconda Guerra Mondiale è stato restaurato e adibito a museo.

Castelul Corvinestilor ad Hunedoara in Romania: piuttosto spettrale, non passa di sicuro inosservato e, ovviamente, si trova in Transilvania, la terra di Dracula. Si dice che qui sia stato imprigionato il conte Vlad e giunti in loco ci si sente pervasi da un vero brivido, soprattutto quando si attraversa il ponte sul fiume. Si tratta dell’ex roccaforte dei Corvino, potente famiglia ungherese del XV secolo.

Chateau de Peyrepertuse, in Linguadoca-Rossiglione, Francia: nella parte sud-ovest del Paese, perdendosi tra adrenaliniche stradine di montagna le fortezze al limite del surreale si susseguono. Alcune sono ben conservate, mentre di altre rimane ben poco e con la fantasia ci si può immaginare epiche battaglie avvenute nei pressi. Questo castello è quello più particolare ed oggi all’interno ospita diverse mostre dedicate al Medioevo e alla falconeria.

Tintagel in Cornovaglia, Inghilterra: qui siamo in terra di miti e leggende. Sembra ancora di sentire la voce di Merlino che seguì passo passo il piccolo Artù, facendogli estrarre la spada dalla roccia e trasformandolo in un re. Fu questa storia ad ispirare probabilmente il Conte di Cornovaglia, che nel 1233 realizzò tale costruzione che oggi è in rovina. Si può però scoprirla dall’esterno, magari passeggiando lungo la suggestiva scogliera.

Castel de Pubol in Catalogna, Spagna: nel 1968 è stato acquistato da Salvador Dalì, ma la sua meraviglia è anteriore. Costruito in stile gotico-rinascimentale, si trova a La Pera. Fu l’artista a cambiarne il volto. Lo trasformò nella residenza della moglie Gala e poi lo caricò di varie stravaganze. Una su tutte? A fare la guardia alla tomba di lei, c’è una giraffa impagliata. È un castello suggestivo circondato da un villaggio tradizionale che merita una visita.
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO

Castelli da fiaba in Europa: ecco i must del 2017
Planisfero
Fotogallery