Parto e stacco da tutto: avventura in paradiso sull’isola di Gozo
di Sabrina Quartieri
Kayaking (foto di Malta Tourism Authority)
E’ la sorella minore di Malta, la seconda, per estensione, dell’arcipelago delle Calipsee: selvaggia e verde, l’isola di Gozo è la meta ideale per chi ama la vacanza attiva, e non solo le spiagge e il mare incontaminato. Attorno al cuore pulsante delle sue cittadine, sono tanti, ad esempio, gli itinerari naturalistici da provare per gli amanti del trekking, sentieri suggestivi che attraversano la variopinta campagna o la costa bagnata dal mare. Circondata da un'acqua cristallina, questa località sembra proprio un paradiso per i turisti in cerca di avventura. Tra le varie attività outdoor che si possono praticare, ci sono innanzitutto gli sport acquatici: l'isola offre diverse baie che invitano a stendersi al sole ma, soprattutto, a tuffarsi, per fare snorkeling o, un po' più a largo, praticare diving.
 
 

A Gozo ci si può immergere in ogni momento dell’anno, grazie alle temperature che, anche d’inverno, non scendono mai sotto i 15 gradi. In questo limpidissimo mare, si può decidere poi di pescare, andare in barca a vela o affittare un kayak per godersi, una dopo l'altra, le silenziose insenature dalle acque chiare, imperdibili per gli amanti di pinne, boccaglio e maschera. Passando alla terraferma, le alte scogliere dell’isola sono attrezzate per offrire indimenticabili arrampicate. La conformazione rocciosa di Gozo permette infatti di praticare sport come il climbing, l’abseiling e il bouldering, sia sulla costa che nell’entroterra.

Per chi desidera invece perdersi negli angoli più nascosti della sorella minore di Malta, la soluzione è procurarsi una bicicletta e cominciare a pedalare: le due ruote sono ideali per apprezzare i sentieri pittoreschi e le viste mozzafiato del luogo, ma anche per fare attività fisica più intensa. Sebbene il punto più alto dell’isola non superi i 450 metri, gli itinerari sono pensati per ogni tipo di esigenza, persino per i ciclisti dall'animo più avventuroso che si muovono solo in mountain bike. Infine, se si è in cerca di esperienze autentiche a contatto con la popolazione locale, basta prenotare una delle tante escursioni organizzate in loco per promuovere il territorio, le sue comunità e il suo artigianato (per informazioni: www.merrilecotours.com; www.visitmalta.it).




 
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
Pace e spirito zen: per una fuga “digital detox” c’è Gozo
Planisfero
Fotogallery