Nell'Oceano Pacifico la prima città galleggiante del mondo: sarà pronta entro il 2040
di Giacomo Perra
Un'immagine del progetto della prima città galleggiante del mondo
Il conto alla rovescia sarà lungo ed estenuante. Entro il 2040, però, la prima città galleggiante del mondo dovrebbe diventare, da “semplice” progetto avveniristico, una solida realtà. A ciò sta lavorando da tempo il Seasteading Institute, l’ente no profit che tra tre anni inizierà ad edificare, nell’Oceano Pacifico, questa futuristica metropoli sul mare comprensiva di case, uffici, ristoranti e alberghi.
 
 

Lo scenario su cui far sorgere la floating city è stato già scelto e, in attesa del 2020, il Seasteading Institute ha raggiunto un accordo con la Polinesia francese per la realizzazione di un prototipo a grandezza naturale che servirà da modello per lo sviluppo della struttura.

Per portare a compimento la missione, ovviamente, ci sarà bisogno di tantissimi soldi: 167 miliardi di dollari, a quanto pare. Del resto la città galleggiante, assolutamente ecocompatibile e dotata di una propria moneta virtuale, sarà composta da ben dodici lussuose strutture abitative. Lì i suoi residenti, come spiegato dagli stessi ingegneri del Seasteading Institute, daranno vita a nuovi metodi di convivenza civile, un esperimento antropologico che è una delle ragioni ispiratrici del progetto.
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
Nell'Oceano Pacifico la prima città galleggiante del mondo: sarà pronta entro il 2040
Planisfero
Fotogallery