Nuova lounge e nuovi aerei per Finnair, miglior compagnia del nord Europa
di Marco Berchi
La nuova lounge all'aeroporto di Helsinki
Agosto di novità quello che si profila per la compagnia aerea finlandese Finnair. L’estate è stata infatti scelta per due importanti appuntamenti: la presentazione del nuovo Airbus A350 e l’apertura della nuova Finnair Premium Lounge presso l’aeroporto di Helsinki.

L’A350 inizierà a volare con i colori finnici nella seconda metà del 2015 e Finnair sarà il primo vettore europeo a mettere in linea il nuovo aeromobile, avanzato dal punto di vista dei consumi e del confort a bordo. Subito aperta, invece, ai clienti business e alle fasce alte della clientela One World —il network cui appartiene Finnair — la lounge disegnata dall’architetto Vertti Kivi: si aggiungerà a quella già molto bella presente in aeroporto e sarà dotata di docce e saune finlandesi.



Finnair è stata premiata per il quinto anno conecutivo come miglior compagnia del nord Europa ai World Airlines Award di Skytrax ed è molto apprezzata dai sempre più numerosi italiani che devono raggiungere per business o per turismo le destinazioni asiatiche. Grazie ai voli su Helsinki in partenza da Roma e da Milano (stagionalmente anche da Pisa e da Venezia), la compagnia finlandese offre comodi collegamenti con la Russia (con 3 nuove destinazioni nel Volga: Samara. Kazan e Nizhny Novgorod) la Cina (Pechino, Shanghai, Chongqing, Hong Kong e Xi’an), il Giappone (Tokio, Nagoya e Osaka) oltre a Bangkok, Delhi, Seul, Singapore, Hanoi.



Partner di Finnair per il design di bordo è l’azienda finlandese Marimekko che cura il disegno degli oggetti e dei tessuti tenendo d’occhio anche il peso degli oggetti e quindi quello complessivo dell’aeromobile. In classe business i sedili sono completamente reclinabili rendendo così disponibile un vero e proprio letto di due metri di lunghezza.



Infine, una curiosità: Finnair utilizza a Helsinki una particolare tecnica di atterraggio chiamata “verde” con un approccio in discesa continua, senza orbitare sull’aeroporto. La tecnica richiede minor potenza del motore e permette alla compagnia di risparmiare circa 5 milioni di kg di carburante all’anno.
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
Planisfero
Fotogallery