Santorini, Folegandros, Antiparos: tris vincente nelle Cicladi
di Chiara Todesco
Scegliere tra le Cicladi non facile, potendo bisognerebbe girarle tutte. Ma un tris vincente, anche se non si ha molto tempo a disposizione, pu essere quello che unisce Santorini, Folegandros e Antiparos.
Dieci giorni bastano e si visitano tre isole diverse ma tutte splendide. Santorini è la tipica isola da cartolina, famosa per il suo vulcano, i tramonti e Thira, la città bianca a strapiombo sul mare. A vederla da lontano sembra neve. A vederla da vicino è un intricato labirinto di viuzze in cui perdersi tra negozietti e taverne per poi sbucare su qualche terrazza vista mare in bilico sulla scogliera. La sera, quando tutto è illuminato, si ha la sensazione di trovarsi in mezzo a un presepe.



All’ora del tramonto è invece d’obbligo spingersi fino a Oia (a 11 chilometri a Nord di Thira), il villaggio più pittoresco dell’isola. Assicuratevi un posto in prima fila per ammirare il tramonto rosso fuoco che contrasta col bianco e azzurro delle case. Fotografare il sole che si tuffa in mare dietro i mulini qui è un vero rituale. Se la sera l’Egeo lo si ammira dall’alto, di giorno ci si tuffa dentro: in spiaggia si va a Perissa o a Kamari, distesi sulla sabbia nera vulcanica, ma la spiaggia da non perdere è quella rossa, la Red Beach, più isolata e tranquilla.



Poche ore di traghetto e si sbarca a Folegandros, più selvaggia ed esclusiva allo stesso tempo. A un primo sguardo, appena arrivati a Karavostasis (il porto) può sembrare solo brulla e rocciosa ma basta allontanarsi in direzione della chora per scoprire i tesori che nasconde: il villaggio antico è costruito intorno a un castello medioevale, 200 metri a strapiombo sul mare, ed è un dedalo di viuzze pedonali che s’intersecano tra casette curate ed eleganti e bouganville colorate e profumate. La sera la chora si anima: nelle sue piazzette prendono posto i tavolini dei ristoranti e delle taverne che offrono una cucina locale piena di sapori. Da non perdere il souroto, tipico formaggio di Folegandros, fresco e morbido, la tiropita, la matsata (spaghetti fatti a mano serviti con gallo in salsa di pomodoro o coniglio), i ceci al forno, i capperi cucinati in mille modi. E per finire la karpousenia, una dolce pita servita con cocomero, miele e sesamo, da accompagnare volendo con la rakomela, acquavite con miele.



La macchina a Folegandros non serve: meglio affittare un motorino oppure servirsi del bus locale che collega il porto con il villaggio di Ano Mera passando per la chora. La strada è una sola e attraversa tutta l’isola. L’altro mezzo molto usato è la barca. Le spiagge più belle infatti si raggiungono via mare e si trovano quasi tutte nella parte occidentale dell’isola: sono quelle di Aghios Nikolaos, Angali, Livadaki, Livadi e Aghios Giorgos.



Piccola e a misura d’uomo è anche Antiparos, a pochi minuti di traghetto da Paros (10 per l’esattezza) ma lontano dal grande caos della sua sorella maggiore (da Folegandros ci sono collegamenti diretti con Paros). L’isola è un susseguirsi di spiagge dorate battute dal vento, le più invitanti sono quelle di Psaroliki, di Sifnikos e di Aghios Spiridonas, a nord, affacciate sulla piccola isola di Dipla che vale la pena di raggiungere in barca per scoprire altre baie incontaminate.



I NOSTRI CONSIGLI:



Siti da visitare per info generali:

www.isolegreche.ch

www.folegandros.gr

www.greciamia.it



Per i traghetti interni: www.directferries.it



Per dormire:

Sulle isole trovate sempre chi vi offre da dormire in case private, la miglior soluzione, anche la più economica. Se preferite l’hotel ecco qualche consiglio:



A Santorini: Caldera Romantica Hotel

Recentemente ristrutturato, questo hotel gode di una posizione invidiabile lungo la strada che porta al faro, nel villaggio di Akrotiri, con una bellissima vista sulla caldera. 22 camere luminose e piscina. Doppia da 65€. www.calderaromantica.gr



A Folegandros: Odysseus Hotel Chora

Vicino al centro di Chora, offre 13 camere e piscina. Doppia da 50€ (colazione 12€).

www.hotelodysseus.com



Ad Antiparos: Oliaros Seaside Lodge

Tutto giocato sul bianco e blu questo raffinato hotel offre camere spaziose affacciate sulla baia dell'isola di Despotiko.

www.oliaros.gr
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
Santorini, Folegandros, Antiparos: tris vincente nelle Cicladi
Planisfero
Fotogallery