Notre-Dame, i vescovi: «Anni di lavoro per la ricostruzione». Sgarbi: «Riaperta nel 2029»
Notre-Dame, i vescovi: «Anni di lavoro per la ricostruzione». Sgarbi: «Riaperta nel 2029»
«Anni di lavoro» saranno necessari per ricostruire la cattedrale di Notre-Dame, devastata da un incendio ancora in corso. Lo ha detto il presidente della Conferenza episcopale francese (CEF), Eric de Moulins-Beaufort.


Sul tetto di Notre-Dame, qualche giorno prima dell'incendio


«L'incendio poteva sicurmente essere evitato. Si è sviluppato nell'area dell'impalcatura che serviva al restauro della guglia che è crollata a causa dell'incendio. Paradossalmente a crollare è stata una delle parti più recenti della cattedrale, frutto di un restauro di metà Ottocento, nell'abito della rielaborazione neogotica di Notre Dame». Lo ha affermato, all'Adnkronos, lo storico e critico d'arte Vittorio Sgarbi, sottolineando poi che «l'architettura di Notre Dame è largamente ricostruita e potrà esserlo ancora, il danno non è irreparabile, entro dieci anni potrebbe essere riaperta».

Quanto alla ferita inferta simbolicamente a Parigi, che per il suo cambiare lo skyline cittadino può rinviare al crollo delle torri gemelle a New York, per Sgarbi nel caso dell'attentato dell'11 settembre 2001 la drammaticità dell'evento era anzitutto nei morti, nello scontro epocale di civiltà che simboleggiava; a Parigi tutto si riduce a un incidente di cantiere, senza altre implicazioni, senza nulla di simbolico. Un'altra cosa«.


 
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
Planisfero
Fotogallery