Svizzera, 150 anni di turismo invernale: eventi, curiosità e un cartellone ricco di appuntamenti
di Francesca Spanò
Lo sguardo vorrebbe andare oltre, per scoprire dove finiscono i prati di quel verde mozzafiato peculiare della Svizzera. Si interrompono forse, dove cominciano le bianche distese di neve e ci si lascia avvolgere dai silenzi, circondati solo dagli armonici suoni della natura. Una destinazione amatissima dagli italiani questa, da sempre, che ora ha qualcosa in più da raccontare: la sua storia. Sì, perché si prepara a festeggiare i 150 anni di turismo invernale. St. Moritz, l’Alta Engadina e il Paese intero, hanno già stilato un calendario particolarmente nutrito di eventi e curiosità da scoprire.



Ogni anniversario che si rispetti, vanta quel mix di leggenda e realtà che rende orgogliosi gli abitanti di un luogo. Accade così che proprio a St.Moritz, pare sia nata l’arte dell’ospitalità nella stagione fredda, visto che le strutture ricettive e le attrazioni per turisti l’avevano già resa nota da tempo nei mesi estivi. Era il 1864 e l’albergatore engadinese Johannes Badrutt fece una scommessa con quattro ospiti inglesi. Promise loro che anche nelle Alpi Svizzere avrebbero potuto godere del sole, in qualunque stagione, in caso contrario avrebbe restituito loro i soldi del viaggio. Il gruppo restò da Natale e Pasqua, tornando a casa con una invidiabile abbronzatura e fu così inaugurata l’epoca delle settimane bianche, anche in un luogo esclusivo e cosmopolita, frequentato fino ad allora nella bella stagione.



Non solo i paesaggi, ma sport e stile di vita rilassato, tra possibilità di dedicarsi allo shopping e di assaggiare prodotti culinari genuini. Tutto questo ha reso nel tempo la Svizzera una destinazione da dieci e lode. La stagione 2014/2015, festeggia con offerte speciali e con gadget a tema, ma soprattutto con appuntamenti perfetti per tutta la famiglia. L’inaugurazione il 5-6 dicembre, nel centro di St.Moritz, sarà l’occasione per dare inizio a delle gare a squadra con diverse discipline. L’incontro in cartellone, fa parte delle manifestazioni tradizionali “Snowsports Opening” e “City-Race”, completate da concerti e musica dal vivo.



LE NOVITA’ PRINCIPALI IN OCCASIONE DEI 150 ANNI DI TURISMO INVERNALE



Città illuminata

Sono stati lanciati due progetti pionieristici che saranno presentati attraverso delle visite guidate ad hoc, da dicembre in poi. “Muottas Muragl”, è il primo albergo a energia plus dell’area alpina e poi c’è “Acqua del lago per il complesso energetico St. Moritz Bad”.



Fotopoint

All’uscita lato lago del Parcheggio Serletta di St. Moritz è stato installato un sistema con il quale i visitatori possono farsi fotografare con il motivo del noto illustratore berlinese Christoph Niemann, ideato per l’anniversario dei “150 anni di turismo invernale”.



Conversazioni attorno al camino

Si tratta di incontri tra antiche famiglie di imprenditori che si trovano in Engandina da almeno tre generazioni. L’appuntamento è il giovedì sera per parlare del passato, del presente e del futuro di St.Moritz e dell’Alta Engandina.



Festival Gastronomico Gourmet Festival

Dal 26 al 30 gennaio 2015, con il motto British Tradition, in occasione dei 150 anni di turismo invernale.





In questo periodo, sono stati inoltre presentati: un libro dal titolo “neve, sole e stelle”, film a tema e trasmissioni tv, riviste speciali per l’evento. Sono pure previste: una mostra di manifesti alla Galleria Serletta, un incontro tra piloti di bob, una grande festa a gennaio per i 100 anni dell’Associazione albergatori di St. Moritz, gare sportive e non solo sugli sci, una giornata nostalgica sugli sci a Sils, una fragranza per l’ambiente (St.Moritz Inviern) disponibile come candela profumata o diffusore, un pullover di lana Merino baby.



DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
Planisfero
Fotogallery