Sul Wörthersee c'è l'Austria più elegante
La penisola di Maria Worth
Mettete in valigia l'abito buono. E' la scelta giusta per una vacanza sul W÷rthersee, il pi¨ famoso dei laghi austriaci. Non ci vuole molto per capire le ragioni di una richiesta in apparenza strana. Qui l'eleganza ├Ę nelle cose. Sul W├Ârthersee si affacciano infatti palazzi di rara magnificenza, protagonisti di un passato fastoso fatto di ospiti illustri ognuno dei quali ha voluto lasciare la sua impronta. La sfida alla costruzione pi├╣ importante ha conosciuto il suo apice tra la met├á del XIX secolo e gli anni '30 del Novecento. E' in quel periodo che si ├Ę affermato lo ┬źstile del W├Ârthersee┬╗ caratterizzato da edifici nati per sottolineare il lignaggio e le fortune dei proprietari Sono ville, castelli, rimesse per imbarcazioni, stabilimenti balneari a raccontare i fasti dell'epoca imperiale. E che spesso rivivono, con grande soddisfazione degli ospiti che oggi possono rivisitare quegli anni ┬źdal di dentro┬╗.



Succede a Velden, la cittadina all'estremit├á occidentale del lago, ricca di ville dall'aspetto sontuoso. Il suo castello rinascimentale ├Ę stato ristrutturato e trasformato in hotel nel 2007, ma tutti possono visitarlo per immergersi nelle atmosfere care a imperatori e alle loro corti. Oggi Velden ├Ę la capitale turistica della regione, grazie alla cura con la quale ha saputo rimanere al passo con i tempi senza rinunciare a niente della sua magia, al bel lungolago e al casin├▓ molto frequentato anche dagli italiani. Da qui partono i battelli che effettuano suggestive navigazioni sul lago consentendo di scorgere anche ville e giardini privati altrimenti invisibili come di raggiungere in modo dolce e inconsueto le altre localit├á lacustri.



Prima tra tutte Maria W├Ârth, con il suo Santuario edificato su una piccola penisola protesa verso il centro del lago. Dicono che sia la chiesa pi├╣ fotografata d'Austria. Le ragioni sono evidenti. Appena oltre, sempre sulla sponda meridionale del lago, spicca l'ottocentesco Castello di Reifnitz, definito il Piccolo Miramare. Non ├Ę molto conosciuto ma rimane nel cuore.



Defilata rispetto ai grandi flussi turistici ├Ę anche Klagenfurt, capoluogo della Carinzia, posta all'estremit├á opposta del lago rispetto a Velden. E' dunque ancora pi├╣ stuzzicante la sosta in questo autentico gioiello rinascimentale. La prima tappa ├Ę il Landhaus con il suo cortile a forma di ferro di cavallo e due possenti torri. Qui si pu├▓ ammirare la Sala grande degli stemmi, con 665 blasoni affrescati che rappresentano le famiglie pi├╣ importanti della Carinzia fino al XVIII secolo. Nella stessa sala si trova anche l’antica pietra utilizzata per le cerimonie dell’insediamento del Duca della Carinzia sul trono. Rimangono bene impresse negli occhi anche la Neuer Platz, caratterizzata dal Fontana del Drago, l'emblema cittadino, e la zona pedonale ricca di negozi e palazzi nobiliari e dove s'incontra il Worthersee-Mandl (l’Omino del Worthersee) raffigurato da statua in ferro posta alla base di una fontana. Interessante anche la casa natale di Robert Musil, nel centro cittadino, trasformata in Museo Letterario (musilmuseum.at), mentre serve una passeggiata di dieci minuti dalla spiaggia di Maiernigg per raggiungere lo Chalet di Gustav Mahler (gustav-mahler.at), con un'esposizione permanente sulla vita e l'opera del compositore che qui soggiorn├▓ a pi├╣ riprese.



A Portschach va invece in scena il matrimonio pi├╣ riuscito tra modernit├á e suggestioni imperiali. Locali alla moda e molto frequentati anche dai giovani convivono con le fastose strutture del neorinascimentale Castello Seefels, di Villa W├Ârth e Villa Eugenie dalle perfette simmetrie. Ma ├Ę soprattutto il Werzer’s Badehaus, uno stabilimento balneare del 1895 recentemente ristrutturato, a destare meraviglia per l'eleganza e l'armonia delle forme.



Il principale monumento alla contemporaneit├á del W├Ârthersee ├Ę, invece, la Pyramiden Kogel (www.pyramidenkogel.info). E' una nuovissima torre panoramica, in legno e di forma elicoidale, alta 100 metri e con tre piattaforme da cui si gode una vista a 360┬░ sul lago e la regione che lo circonda. Si trova a Keutschach am See e regala emozioni forti. Per tornare alla base si pu├▓ utilizzare un ripidissimo scivolo lungo 120 metri e con una pendenza del 25%. Indimenticabile. Come il lago su cui si affaccia.



Info: Ufficio del turismo, www.woerthersee.com Ente del Turismo della Carinzia, www.carinzia.at



I nostri consigli



Werzer’s Hotel Resort P├Ârtschach, Portschach, www.werzers.at; da 99 euro a persona con mezza pensione). Quattro stelle adatto anche alle famiglie, dispone di un centro benessere di 1500 mq. Ma soprattutto ingloba lo storico Werzer’s Badehau.



Hotel Palais Porcia, Neuer Platz 13, Klagenfurt ; www.palais-porcia.at, camera doppia da 120 euro. Splendido hotel di charme nel centro storico di Klagenfurt con camere allestite nello stile delle pi├╣ grandi epoche storiche, come il Rinascimento toscano o il tempo di Luigi XVI.



Landhaus Kutsche, Goriacherstrasse 2, Velden; www.landhaus-kutsche.at. Conto: da 35 euro. Cucina carinziana e austriaca, atmosfera da osteria tradizionale. Da provare l'anatra, in diverse preparazioni.
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
Sul W├Ârthersee c'├Ę l'Austria pi├╣ elegante
Planisfero
Fotogallery