A Villa Celimontana torna il Festival della letteratura di viaggio
di Elena Panarella e Rossella Fabiani
Le parole e le immagini per raccontare un viaggio. A questo tema è dedicato il Festival della Letteratura di Viaggio, promosso dalla Società Geografica Italiana che si tiene a Roma a Villa Celimontana a Palazzetto Mattei, via della Navicella 12, (e altri luoghi) da oggi fino al 24 settembre. 

Giunto alla sua XI edizione, quest’anno c’è anche la presentazione del libro per i 20 anni dell’associazione di giornalisti di viaggio Neos. Oggi infatti alle 18 si parlerà proprio di “Neos, un viaggio lungo 20 anni”. Andare a sentire quello che i fotografi Mimmo Torrese e Fabrizio Ardito hanno da raccontare sarà come aprire una finestra sul mondo. Il libro elenca, anno dopo anno, gli avvenimenti più significativi e celebra, con foto meravigliose, la bellezza del nostro pianeta.

Quest’anno il programma è diviso in quattro fasi: festival (20-23), prefestival e postfestival (24). Il prefestival (da oggi al 19) - che prevede sette serate di cultura, natura ed esplorazioni e che si svolge ogni sera dalle 19.30 alle 20.30 - sarà l’occasione per conoscere e immergersi nel mondo di Kel 12 National Geographic Expeditions e della rivista National Geographic Traveler (il 18 ci sarà la presentazione del nuovo numero della rivista), per parlare di luoghi lontani - di India e del Kumbh Mela, il più grande raduno religioso del mondo, di Mongolia sulle tracce dei dinosauri, del Messico, di Matera e dell’Australia con le vie dei canti e la cultura aborigena - con scrittori e viaggiatori, registi e antropologi e anche con gli esperti che accompagnano i viaggi di Kel 12 National Geographic Expeditions. 
Un racconto del mondo attraverso la letteratura, il giornalismo, il cinema, la fotografia, la televisione, il teatro, l’antropologia, la storia, la musica e il fumetto tutto questo è il Festival della Letteratura di Viaggio nato a Roma dieci anni fa nel 2008. Viaggio inteso come occasione di scoperta, incontro, esperienza, piacere, conoscenza, ascolto, tolleranza. Con alcuni temi che emergono - le migrazioni in particolare - e poi le vie, i cammini le esplorazioni e le isole. La direzione artistica del Festival è di Antonio Politano, la presidenza onoraria è di Stefano Malatesta. Gli incontri del Festival (dal 21 al 23) saranno coordinati da Tommaso Giartosio, scrittore e conduttore radiofonico. Tutte le attività sono gratuite e aperte al pubblico. In caso di maltempo, gli eventi previsti nei giardini di Villa Celimontana si terranno nella sala Dalla Vedova, all’interno di Palazzetto Mattei. Laboratori e passeggiate (contrassegnati da asterisco nel programma) necessitano di prenotazione.  
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
Planisfero
Fotogallery