Un matrimonio... a Zanzibar
di Maria Catena
Si chiama Valentina e, non so come le sia venuto in mente, ha pensato di inserirmi nella selezionatissima lista di invitati del suo matrimonio a Zanzibar. Per regalo quale se non un servizio fotografico della sottoscritta?
Quindi, armata di macchina fotografica ed obiettivi, sono partita alla volta dellíisola della Tanzania insieme ad i magnifici 22. Si 22 fra sposo, sposa, 4 genitori ed il resto composto da noi amici. Arriviamo in un minuscolo villaggio fatto di bungalow e mattoni bianchi, sono 14 e li occupiamo tutti, praticamente abbiamo un villaggio in esclusiva. Dire paradiso è niente e staremo qui per ben 6 giorni. Ecco uno dei rarissimi casi in cui líinvito di partecipazione non è un ansiogeno bigliettino di carta selezionata, ma un biglietto aereo datato dicembre e per l'estate! Valentina non ha badato a distrazione ed ha previsto drink a volontà, come non brindare ogni 2 ore? Cene in spiaggia a base di pesce appena pescato e grigliato sul posto ed aragoste, tantissime aragoste, aragoste all'infinito. Arriva il giorno del matrimonio, tutti sulla spiaggia, ci sono i guerrieri maori, la cerimonia è alida per líItalia perchè officiata da un addetto del governo locale. Gli sposi dovranno pertanto scambiarsi le promesse di matrimonio in lingua inglese. Siamo in spiaggia, tutti scalzi, lei con un abito bianco, lui anche. Sembra una puntata di "Beautiful", che meraviglia! I fiori spezzano il bianco della sabbia. Sono finalmente marito e moglie! Arriva lo champagne e snack di gamberi ed aragosta. Con un pulmino ci spostiamo verso il porticciolo a qualche km dal nostro villaggio. Un antico veliero, addobbato con fiori colorati e cuscini bianchi ci aspetta, abbiamo un altro brindisi, stavolta al tramonto, in mezzo al mare della Tanzania. Grazie Valentina e auguri agli sposi!
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
Planisfero
Fotogallery