La cometa Neowise a Pitigliano, lo scatto che è piaciuto anche alla Nasa
3 ore di scatti dalle ore 21 alle 24, 96 fotografie realizzate e fuse insieme. Questi solo alcuni degli "ingredienti" utilizzati da Giovanna Griffo per la realizzazione di questa spettacolare fotografia di Pitigliano e della cometa alle sue spalle. Astrofotografia per l'esattezza, il risultato di un lavoro specifico che ha portato l'immagine a essere condivisa anche dalla Nasa, ovviamente da sempre attenta alla bellezza dell'universo. «Quando ero bambina mi chiedevo sempre che roba fosse davvero una cometa. La vedevo sempre raffigurata svettante sopra il presepe, ma non capivo bene cosa fosse».

Giovanna Griffo racconta su Facebook la sua esperienza: «Così, per anni, mi sono sempre chiesta se le comete si vedessero davvero sopra i presepi, o se fossero solo una presa in giro come babbo natale. E così quando c'è stata l'occasione di fotografare la cometa Neowise non ci ho pensato un momento e mi sono diretta verso Pitigliano». Proprio dove è stata scattata la foto: «Pitigliano viene chiamata la Piccola Gerusalemme, per via di un antico insediamento ebraico, e a vederla, sembra proprio un presepe. Vederla con la sua cometa, è il mio sogno di bambina che si realizza. Le comete sopra i presepi esistono davvero! Qualcuno penserà che una cometa sia solo un grosso sasso che girovaga nel cosmo. E' vero, è un sasso ghiacciato. Ma proprio perchè contiene acqua, spesso è una incubatrice di materiale organico. Si pensa che la vita sulla Terra sia arrivata proprio da una cometa. Mi piace immaginarla come uno scrigno che semina la vita nell'universo».

DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
La cometa Neowise, le immagini catturate da astrofili, appassionati e astronomi
Planisfero
Fotogallery