Cina, il nuovo aeroporto a forma di stella marina è bellissimo
di Francesca Spanò
Ha la forma di una stella marina e, osservando l'aeroporto dall'alto, ritornano alla mente tempi recenti, quando si poteva viaggiare tranquillamente senza il fantasma del coronavirus. Pochi mesi indietro, eppure quasi una vita fa. Il mondo, però, non si è fermato del tutto e, a Pechino, l'inaugurazione del Beijing Daxing, su progetto di Zaha Hadid, ha avuto luogo ugualmente  da una manciata di settimane. Un progetto incredibile, dalle misure impressionanti e sul quale le aspettative sono enormi.
 
Il più grande edificio aeroportuale del mondo
 
I lavori del Beijing Daxing International Airport sono iniziati nel 2014 e per capirne le dimensioni, basta dire che è vasto quanto 97 campi di calcio e arriverà alla grandezza di 700mila metri quadrati. L’idea era quella che diventasse lo scalo più affollato del mondo, ma ad oggi la situazione globale non permette chiaramente che venga sfruttato al meglio. Di fatto, comunque, resta un vero gioiello di architettura ed ecosostenibilità: si ispira ai principi del design asiatico e funziona a energia fotovoltaica, geotermica e punta al recupero dell’acqua piovana. Sorge nel distretto di Daxing, a circa 40 km dal centro di Pechino, con l’idea di affiancarsi al Beijing Capital International Airport.
 
Una stella marina gigante
 
Il progetto è faraonico e si nota sin da subito, già a partire dal costo di ben 11 miliardi di dollari  con 8.000 finestre sul soffitto per far entrare la luce naturale. Ospiterà voli di compagnie come China Southern Airlines, British Airways, Cathay Pacific e Finnair e, in un periodo come questo, è quasi un augurio per un prossimo futuro di partenze in giro per il globo.
 
 
 
DIVENTA FAN DEL GAZZETTINO
Planisfero
Fotogallery